Una Raccolta Fondi per l'Arte, Mangiando Biscotti

 “Sensing  the  waves”,  Nuova  ala  progettata  da  Maurice  Nio del Centro Pecci.  Foto:  Mario  Gianni

“Sensing  the  waves”,  Nuova  ala  progettata  da  Maurice  Nio del Centro Pecci.  Foto:  Mario  Gianni

Arte e Gusto si stringono la mano in un patto per Prato: due delle icone della vita cittadina, il rinnovato Centro Pecci – uno dei poli contemporanei più dinamici d’Italia - ed il Biscottificio Antonio Mattei da oltre 150 anni il simbolo della tipicità dolciaria italiana, lanciano una campagna di raccolta fondi a favore del ripristino e della ricollocazione nel giardino del Centro Pecci dell'opera Conca di Enzo Cucchi, realizzata dall'artista per l'inaugurazione nel giugno 1988 e dislocata in occasione del recente ampliamento del Centro.

Una confezione speciale (125gr.) dedicata al Centro Pecci, dei neonati biscotti con pistacchi e mandorle vestiti di verde sarà in vendita presso lo storico forno Mattei di Via Ricasoli a Prato così come nel Bookshop del Centro in Viale della Repubblica oppure online nello store digitale. Il ricavato delle vendite andrà ad alimentare il finanziamento del progetto che sarà contemporaneamente comunicato anche su scala nazionale.

 “Panoramica  Ingresso” foto di Lineashow

“Panoramica  Ingresso” foto di Lineashow

La campagna ha nel suo messaggio: A Prato, Sosteniamo l’Arte. Con Gusto! Il filo che collega una città sempre attenta alle ricerche artistiche più avanzate con la storicità e la tradizione di una delle sue aziende più rappresentative ma allo stesso tempo sensibile a valorizzare il patrimonio artistico e culturale del territorio.

L'opera Conca di Enzo Cucchi  – protagonista del movimento della Transavanguardia –  necessita di un nuovo impianto idraulico e di uno scavo per incassarla nel terreno, facendo emergere le parti lapidee lavorate a mano, che dovranno anche essere ripulite. La "fontana" è composta da due vasche curvilinee e simmetriche rivestite di mosaico bianco, fra le quali è conficcato un asse tubolare di marmo scolpito dello stesso colore. Uno zampillo verticale al centro dell’opera provoca la caduta dell’acqua in una o nell’altra vasca, in base alla direzione del vento. Come due cavità di un cuore o due padiglioni auricolari, le singole metà dell’opera sembrano disporsi in attesa di ricevere il flusso o il segnale proveniente dagli elementi naturali. Un'opera che attraverso questa particolare caratteristica rappresenta molto bene il senso della partnership tra il biscottificio Mattei e il Centro Pecci.

Redazione