loader image

I World’s 50 Best Restaurants tornano nel 2021

I premi World’s 50 Best Restaurants 2021 saranno ospitati nella città di Anversa nelle Fiandre – la regione settentrionale del Belgio di lingua fiamminga – martedì 5 ottobre 2021. Tornano dopo un anno di pausa nel 2020 a causa della pandemia globale – durante il quale 50 Best ha dedicato le sue risorse al suo progetto di raccolta fondi 50 Best for Recovery – un ampio programma di eventi ospitati nelle Fiandre che culminerà nella cerimonia di premiazione ad Anversa, rappresentando una pietra miliare nella ripresa in corso del settore della ristorazione.

La nuova classifica del 2021, che verrà svelata nell’ambito della cerimonia di gala, terrà conto delle limitazioni di viaggio e delle restrizioni culinarie recenti e in corso, combinando i voti espressi all’inizio del 2020 e del 2021, con qualche piccola modifica alle votazioni. Tutti gli eventi dal vivo saranno preparati con la sicurezza e la salute dei partecipanti come priorità principale e saranno soggetti ai protocolli di viaggio internazionali e alle linee guida del governo. I visitatori avranno comunque l’opportunità di sperimentare i prodotti di prima qualità, i superbi ristoranti e l’ethos all’avanguardia delle Fiandre, uno dei punti caldi culinari e culturali d’Europa.

William Drew, direttore dei contenuti di The World’s 50 Best Restaurants, afferma: “Siamo molto entusiasti di ospitare questo importante evento gastronomico nelle Fiandre all’inizio di ottobre e rimaniamo ottimisti sul fatto che le vaccinazioni in corso permetteranno a quante più persone possibile di raggiungerci in sicurezza ad Anversa. Il programma dell’evento permetterà alla comunità gastronomica globale di riconnettersi di persona, condividere esperienze, celebrare la resilienza e la genialità e, in definitiva, contribuire a rafforzare il settore della ristorazione quando ha più bisogno del nostro sostegno”.
Il ruolo dell’organizzazione 50 Best nel promuovere i ristoranti e mostrare il talento culinario è più importante che mai – e crede di poter sostenere al meglio la ripresa del settore dell’ospitalità ispirando i commensali a cercare ancora una volta esperienze gastronomiche emozionanti, sia vicino che lontano.

Il programma dell’evento dal vivo sarà incentrato sulla città culturale di Anversa, famosa per la sua arte e architettura, oltre che per la moda, il design e la gioielleria. “Nella nostra città, un numero enorme di chef lavora in una piccola area. Siamo orgogliosi di chef come Sergio Herman, Seppe Nobels o Nick Bril che, proprio come Anversa, sono atipici nel loro lavoro” – dice Koen Kennis, vice sindaco di Anversa per il turismo. “Ci sono anche molti talenti emergenti. Immergeremo i 50 Best chef in visita e i media internazionali in un ambiente storico con una gastronomia di livello mondiale – e senza dubbio vedremo alcuni di loro dopo, perché Anversa stuzzica sempre l’appetito”.

Zuhal Demir, Ministro del Turismo fiammingo
, afferma: “La fame di gustare il meglio di ciò che la nostra gastronomia fiamminga ha da offrire non è mai stata più rilevante. C’è un sano appetito per far rivivere il nostro pregiato settore dell’ospitalità, tenuto in grande considerazione dai nostri chef e artigiani culinari fiamminghi, che certamente meritano un riconoscimento internazionale. Ecco perché sono lieto che il premio The World’s 50 Best Restaurants – che è stato rimandato nel 2020 – avrà ancora luogo ad Anversa, il centro culinario della nostra regione, nel 2021. Come ministro fiammingo del turismo, do un caloroso benvenuto a tutti coloro che hanno un’affinità con la sublime gastronomia – a distanza di sicurezza, ma più connessi che mai”.

Il programma dell’evento di ottobre sarà preceduto da una serie di premi speciali, annunciati da giugno a settembre, tra cui una nuovissima iniziativa chiamata Champions of Change. Presentata in associazione con S.Pellegrino & Acqua Panna, Champions of Change mette in evidenza un piccolo numero di eroi non celebrati che hanno usato gli eventi straordinari dell’ultimo anno come trampolino per un’azione positiva. Fornisce una sostanziale donazione monetaria a ciascuna delle cause dei destinatari e sostiene il progresso a lungo termine nella sfera della ristorazione e del cibo, sia attraverso l’aiuto agli altri, lo sviluppo di progetti ispiratori o la creazione di un pianeta più sano.