Tequila, Te amo

8+©+Harald+Gottschalk.jpg

Quando si pensa alla Tequila i primi due cocktail che vengono in mente all’istante sono: il Margarita e il Tequila Sunrise. Nonostante il suo tipico e caratteristico sapore, ci sono tipologie di tequila disponibili tante quante le possibilità di cocktails che si possono realizzare e che vengono realizzate in tutto il mondo con la preziosa Agave Blu.

In particolare le varietà Blanco, non invecchiata e che risposa per 60 giorni in acciaio, la Reposado, ovvero maturata in botte per almeno tre mesi in tini di rovere, e la tipologia Añejo, invecchiata per almeno un anno, fino a 4-5 anni, rappresentano il vero spirito della tequila messicana.

Il noto mixologist Brian Van Flandern, che si è creato una reputazione mondiale nella creazione di cocktails con ingredienti freschi ed esotici, firma il suo quarto libro, interamente dedicato alla storia e alla produzione di tequila di qualità. Esplorando le migliori tequila di Jalisco in Messico, Tequila Cocktails include più di 60 ricette tra classiche e innovative e 6 varianti di Margarita fino ad arrivare all’Añejo New Fashioned o il Tequila Mockingbird, con succo di anguria e menta.

Da notare il Nafta con Extra Añejo Tequila, sciroppo d’acero e orange bitter guarnito da buccia di arancia infiammata, oppure il Brave Bull con Tequila Reposado, Kahlua e una guarnizione di chicchi di caffè.

 

Tequila Cocktails è edito da Assouline

 
 

15 Marzo 2017

 

 

 
Testo   Mario Genovesi
Foto   Harald Gottschalk

 

 

CONDIVIDI