loader image

Francisca.XI: da Marco Sambin un passito raro e prezioso

Giovane e già inimitabile, ha tutte le caratteristiche per diventare una star. Stiamo parlando di Francisca.XI, il passito che le sapienti mani Marco Sambin, uno dei più interessanti produttori italiani, visionario e meticoloso al tempo stesso, producono dal 2011 in provincia di Padova, in quantità realmente amatoriali (e da amare). 

Condividi questo articolo

Giovane e già inimitabile, ha tutte le caratteristiche per diventare una star. Stiamo parlando di Francisca.XI, il passito che le sapienti mani Marco Sambin, uno dei più interessanti produttori italiani, visionario e meticoloso al tempo stesso, producono dal 2011 in provincia di Padova, in quantità realmente amatoriali (e da amare). 
Sono infatti solo 600 – l’equivalente di una sola barrique! – le bottiglie messe in commercio ogni anno di questo Cabernet Sauvignon in purezza, dal colore rubino tendente all’amaranto, dagli aromi di frutta rossa e nera surmatura, accompagnati da note di fico e lieve oliva nera, e da un sorso di frutta appassita, eucaliptolo, tamarindo e, ancora, fico.
Le uve Cabernet Sauvignon utilizzate in purezza per produrre Francisca.XI vengono vendemmiate tra la fine di settembre e i primi giorni di ottobre, fatte appassire in parte sulla pianta – cordone speronato e alberello in spalliera, inerbimento interfilare realizzato con un sovescio specifico, diverso anno per anno – e in parte in cassette da frutta.
Il vino, di media gradazione: 13,5%, è vinificato in acciaio, affinato per tre anni in barrique, per un anno in acciaio e per sei mesi in bottiglia. In tutto, passano oltre quattro anni prima di poter abbinare questo miracoloso prodotto a dolci e cioccolato ma soprattutto a ogni tipo di formaggio, con particolare predilezione per gli erborinati. Inoltre, nota Marco Sambin, si presta ottimamente a essere degustato dopo il caffè.

Condividi questo articolo
Giorgio Vizioli è Associate Editor di Me Gusta Magazine dal 2016. Giornalista e Comunicatore, è dal 1990 titolare dell’Agenzia Studio Giorgio Vizioli & Associati di Milano. È stato Direttore del Centro Informazioni Champagne per l’Italia e nel corso degli anni ha lavorato per numerosi Consorzi di Tutela e Produttori dei settori vitivinicolo e agroalimentare, italiani e internazionali. Nel 2020 ha ricevuto il Premio “Ufficio Stampa di Eccellenza” assegnato dal GUS (Giornalisti Uffici Stampa) Lombardia. Iscritto all’Albo Giornalisti dal 1983, ha collaborato e collabora con diverse testate stampate e digitali, generaliste e specializzate.