Se ti piace il sushi, gli insetti potrebbero essere il tuo nuovo piatto preferito

Se la vostra prossima ricetta per cena comprende pesce crudo, alghe, wasabi e riso - gli ingredienti chiave per il sushi - allora potreste accompagnarla con alcuni grilli fritti o coleotteri come contorno. Per la prima volta, uno studio internazionale condotto dalla La Trobe University e dalla University of Pennsylvania, ha scoperto che le persone che consumano frequentemente sushi sono più aperte a introdurre insetti commestibili nella loro dieta.

Ulteriori informazioni
La cucina del futuro viene dal passato

Lontano da mode, modi e tendenze. Potrebbe essere questo il leitmotiv della cucina “fermentata” inventata, o per meglio dire riscoperta, dal giovane chef gardesano Mattia Baroni. Sono idee, le sue, che rimandano al lontano passato, quando non c’era nessuna possibilità di conservare gli alimenti, e il cibo era solo ed unicamente una necessità; in sintesi una questione di pura sussistenza. Da una necessità si arrivò, in breve tempo, all’ingegno: perché non provare a sfruttare a proprio vantaggio il naturale processo di decadimento dei cibi per creare ricette gustose, originali ma, soprattutto, sane e naturali?

Ulteriori informazioni
A cena da Leonardo e Warhol nella Cripta di San Sepolcro a Milano

un viaggio emozionale dedicato a due mostri dell’arte, il genio del Rinascimento e il genio della serialità, che parte dalla Milano immaginata da Leonardo da Vinci (giunto a Milano nel 1482), per concludersi con la visione dal vivo di The Last Supper di Andy Warhol (1987).

Ulteriori informazioni
Tre profili instagram da seguire

Alcuni dei migliori profili di Instagram non hanno milioni di seguaci. Certo, i cuochi famosi possono avere centinaia di migliaia di followers (o addirittura milioni), ma alcune delle foto di cibo più stimolanti sono pubblicate da profili di cui probabilmente non avete sentito parlare. Abbiamo scelto tre degli account Instagram più sottovalutati che ti ispireranno ad entrare in cucina e viaggiare con la fantasia.

Ulteriori informazioni
Pescheria con Cottura, viaggio al centro dei sapori

A torto o, più probabilmente, a ragione Milano può essere definita la capitale italiana della ristorazione, di ogni tipo e cucina e per tutte le tasche: ultimi nati, hamburgerie a parte, i ristoranti di pesce, che sembrano spuntare come funghi in ogni zona della città. In linea generale il livello qualitativo di questi ultimi è alto, anche grazie al fatto che Milano rappresenta un crocevia strategico per il commercio ittico, ma quello che spesso li accomuna sono piatti e location a volte troppo simili tra loro, quasi standardizzati. Il management di Pescheria con Cottura, composto da Fabio Ingrosso e dal padre Daniele, tutto questo l’ha capito creando un ristorante di pesce che, nell’affollato panorama meneghino, non c’era.

Ulteriori informazioni
Un weekend può cambiarti: nei mini borghi vicino a Milano

Non si viaggia più solo per conoscere il mondo, aprirsi a popoli e culture lontane. Oggi si parte sempre di più anche per ritagliarsi del tempo in cui esplorarsi interiormente, lontano da pressioni e orari, in cerca di momenti che in qualche modo siano in grado di cambiarci, “trasformarci”. Silvia Faccio ci porta a conoscere alcuni dei più interessanti (e tra i più piccoli) comuni italiani.

Ulteriori informazioni
Champagne: dieci regole da non dimenticare

Godersi una bottiglia di Champagne, oltre che un piacere, è un rito che affonda le radici in una tradizione centenaria. Per questo, soprattutto quando si stappa una bottiglia per festeggiare un momento speciale, è bene conoscere alcune regole, che permettono di esaltare le caratteristiche di quello che, oltre che un vino prezioso, è un piacere dei sensi.

Ulteriori informazioni
Il Vulcano in una bottiglia

Le pendici dell’Etna sono uno dei posti più belli e soprattutto più particolari per allevare l’uva. La presenza del vulcano è infatti un elemento imprescindibile, che caratterizza in modo totalizzante questo peculiare terroir. Ne influenza infatti il clima, la composizione del suolo, la qualità dell’aria e delle acque che danno linfa alle piante; il modo di coltivare la terra, di vendemmiare e di vinificare.

Ulteriori informazioni
Il genio di Leonardo, la Casa degli Atellani a Milano e l'umanissima passione per il vino

Il 2019 è l’anno di Leonardo, il genio del Rinascimento, interprete della più alta sintesi tra arte e scienza che fu al contempo pittore, inventore, scienziato, ingegnere, musicista. Tra le innumerevoli passioni c’erano anche la cucina e il vino. Come testimoniano l’invenzione di arnesi (per pelare, tritare, affettare) illustrati nel Codex Atlanticus e appunti sul ciclo della vite, rinvenuti fra le sue carte.

Ulteriori informazioni
La birra artigianale tedesca imbottigliata in vetro italiano

Nata a Berlino dall'ambizione di Daniel Noah Sheikh di portare l'artigianato della tradizionale birra bavarese ai gusti internazionali più contemporanei, la birra NOAM è un omaggio aggiornato alla grande birra lager bavarese.

Ulteriori informazioni
1701 Franciacorta: sotto il segno del bio

Ha un nome che, per contenuti, richiama il frontespizio della carta d’identità. Una giovane cantina vinicola posta nel cuore di una delle zone più votate alle bollicine di tutta Italia. Oltre trecento anni di storia hanno portato nel 2009 due fratelli a darle nuova vita dopo un lungo abbandono, a farla rinascere, dopo alcuni anni di ricerca e formazione, all’insegna dei principi e dei metodi della viticultura biologica e biodinamica.

Ulteriori informazioni
La cucina come forma di diplomazia

Se è vero che “quando controlli il cibo, controlli il popolo”, oggi più che mai è fondamentale comprendere come ciò che mettiamo nei nostri piatti funziona come strumento di soft power. Un viaggio culinario nella politica del cibo.

Ulteriori informazioni
Che sapore avrebbe un film se fosse un cocktail?

La relazione tra i cocktail e il grande schermo ha radici molto profonde. Pensate al French 75 in “Casablanca” e ai Martini dell’agente 007. Tim Federle ha raccolto cinquanta brillanti ricette di cocktail ispirati a film della storia del cinema americano nel suo “Gone with the Gin”.

Ulteriori informazioni
Il Tuchì, una gemma poco nota della Pianura Padana

Da quando il Tocai non ha più potuto chiamarsi con il suo nome, i produttori italiani di questo affascinante vitigno, ricco di storia e tradizione, sono andati in ordine sparso (ingenerando anche non poca confusione sul mercato): in Friuli l’hanno chiamato Friulano, mentre in Veneto si chiama Tai bianco.

Ulteriori informazioni
Il vino come forma d’arte

Una produzione di alta qualità in una location moderna e di evidente impatto scenico ma rispettosa dei luoghi e della natura in cui si trova inserita, con un occhio di riguardo, ma con stile, classe e rigore estetico attentamente pensati, voluti e ben precisi, all’arte contemporanea e agli oggetti di design degli arredi.

Ulteriori informazioni
Tutto il dolce sapore delle feste

Crisi o meno, di certo c’è che gli italiani non si fanno mancare nulla nel periodo delle feste, men che meno a tavola: dal salato fino al dolce ci sono proposte pensate ad hoc per tutti i gusti. Non possono mancare quindi, a fine pasto, dessert natalizi dal sapore tutto nostrano proposti dai migliori pasticceri dello stivale.

Ulteriori informazioni
Il tè di Kombucha

Probabilmente sapete già che la moda dei cibi salutari pieni di probiotici come yogurt, tempeh e crauti è qui per rimanere. L’ultima novità nell’ondata di dieta favorevole all'intestino è il kombucha, una bevanda zuccherata a base di tè e zucchero, poi mescolata con ceppi di lievito e batteri e poi fermentata.

Ulteriori informazioni
La guida ai regali di Natale per veri food lovers

Dal gin italiano con erbe del lago di Como alle ceramiche di Picasso, dai vini più pregiati – da scovare nelle migliori enoteche – ai libri più affascinanti. Vi presentiamo la lista dei regali ideali per le feste del 2018, secondo Me Gusta Magazine.

Ulteriori informazioni
Gusto raffinato ad alta quota

Una stagione tutta nuova, con proposte per la stagione invernale complete e raffinate: un nuovo bistrot e una terrazza accogliente, un’offerta spa & beauty inedita, una driving experience adrenalinica, una gamma di servizi pensata per foodlover, sportivi, amanti del relax e famiglie.

Ulteriori informazioni
La buona tavola nella vita e nelle opere di Verdi

Giuseppe Verdi era un raffinato gourmet e anche un bevitore attento e dal palato sopraffino. L'autore di Attila, che inaugura la stagione scaligera, è stato un amante della buona vita e nelle sue opere si possono scovare numerosi riferimenti enogastronomici.

Ulteriori informazioni