Perché non mangiamo più i cigni?

Una volta riservati esclusivamente alla regalità, i cigni sono stati un cibo tabù per centinaia di anni, grazie in gran parte alla loro rarità e bellezza. Negli ultimi decenni, tuttavia, il loro numero è salito a migliaia in luoghi come il Michigan e New York, dove gli uccelli vengono chiamati “distruttivi” e “invasivi”.

Ulteriori informazioni
FoodRedazioneCigni, Food, Diary, Royals
In viaggio con Paolo Mieli

Andare in giro per il mondo fa parte del mestiere di giornalista. Valigia sempre a disposizione, per essere pronti a partire. In auto, in aereo, in treno. E si finisce per essere di casa negli alberghi di tante città. Me Gusta ha chiesto a Paolo Mieli, una delle firme più prestigiose del giornalismo italiano, di raccontarci le sue esperienze di viaggiatore, domandandogli, per prima cosa, quale tipo di viaggiatore si consideri.

Ulteriori informazioni
Davide Comaschi è la stella italiana del cioccolato

Alle soglie dei quarant’anni (è nato a Milano nel 1980), Davide Comaschi è l’esempio di come il magico accordo tra creatività e tenacia, passione e idee chiare consenta di scalare ogni montagna fino ad arrivare alle più alte vette del successo.

Ulteriori informazioni
Food Film Fest: il cibo raccontato dal cinema

Dopo 5 anni dedicati ad affermare la propria identità, radicarsi sul territorio e fidelizzare un pubblico attento, Food Film Fest, ad oggi uno dei più interessanti festival internazionali cinematografici dedicato al mondo del cibo in Italia, si prepara a dar vita a un’edizione ambiziosa e ricca di contenuti.

Ulteriori informazioni
Corsica: alla scoperta della Île de Beauté

Per coloro i quali (e sono tanti) vacanza è sinonimo di montagna, la Corsica sarà una meravigliosa sorpresa. Perché è proprio nel centro montuoso dell’isola che si cela il cuore pulsante dell’identità storica, culturale (e gastronomica) còrsa.

Ulteriori informazioni
Come una dieta antinfiammatoria può cambiare la vita

Nel 2016, la chef Amanda Haas ha deciso di avvicinarsi alla cucina antinfiammatoria perché aveva passato anni con dolori, bruciore di stomaco, problemi alla schiena e al collo rivoluzionando l’approccio alla cucina guardando alla salute.

Ulteriori informazioni
Matteo Torretta, lo chef che guarda Milano dall'alto

Dalla terrazza del suo ristorante si dominano i tetti di una Milano che, anche se non è più da bere, è sempre molto attenta a quello che mangia. “Solo a Milano poteva nascere questo un locale come questo, spiega Matteo Torretta, chef di Asola, in cima al palazzo del luxury department store Brian & Barry, dove in ogni dettaglio - dalla cucina a vista alla sala con i posti a sedere al banco, dal servizio al menu e alla carta dei vini - si respira l’aria vibrante della città più internazionale d‘Italia”.

Ulteriori informazioni
15 alimenti decadenti che gli artistocratici francesi adoravano

Forse non esiste niente di più decadente degli aristocratici prima della Rivoluzione francese e dei loro pasti sopra le righe. Gli alimenti che gli aristocratici francesi mangiavano fanno sembrare gli americani moderni come umili asceti della cucina.

Ulteriori informazioni
Durello: le preziose bollicine dei colli della Lessinia veronese

Se trentasei mesi vi sembrano pochi… potete sempre assaggiare un “sessanta mesi”! Ma non stiamo parlando di Prosciutto San Daniele o Parmigiano Reggiano. No. Qui di scena sono le bollicine. E i mesi non sono di stagionatura, ma di un invecchiamento particolare, quello del Metodo Classico, che vuol vedere il vino riposare sui lieviti, prima del dégorgement: per 36 o per 60 mesi!

Ulteriori informazioni
Abbinamenti perfetti: Estate e Champagne

In riva al mare o al fresco della montagna, lo Champagne è l’accompagnamento ideale per le ricette estive. La versatilità del re dei vini si esalta in abbinamento con i piatti tipici della stagione calda. Ecco allora qualche consiglio di abbinamento, a seconda del tipo di Champagne.

Ulteriori informazioni
Il passito unico, nato dall’Incrocio Manzoni

È passato quasi un secolo da quando il grande enologo veneto Luigi Manzoni, assieme all’altrettanto illustre collega piemontese, Giovanni Dalmasso, diede vita ai due vitigni, uno rosso e uno bianco, che presero il suo nome: Incrocio Manzoni, per l’appunto. Negli anni a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento, infatti, i vigneti europei erano stati quasi interamente distrutti dalle epidemie di fillossera, un insetto che attacca le radici delle viti, provocandone la morte.

Ulteriori informazioni
Jaden Smith lancia un food truck vegetariano per i senzatetto a Los Angeles

I Love You Restaurant fornisce 'cibo vegano sano e gratuito'. Il food truck di un giorno mira a distribuire cibo vegano ai senzatetto di Downtown LA - un'iniziativa che Smith descrive come il “primo di molti”.

Ulteriori informazioni
Le colline del Prosecco entrano nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO

 Le colline di Conegliano e Valdobbiadene, dove si coltivano le uve che producono il famoso Prosecco, hanno ottenuto il via libera alla riunione del Comitato del Patrimonio Mondiale dell'Unesco a Baku. 

Ulteriori informazioni
La Fiaschetta: amica ideale per la stagione dei Festival

Abbiamo selezionato gli strumenti per sopravvivere a lunghe ore di musica, con le fiaschette più insolitamente alla moda, pensate per sorprendere i tuoi amici che scopriranno che nel tuo ombrello oppure nel libro, in realtà, si nasconde un astuto contenitore. Senza dimenticare alcuni consigli su come riempirli in grande stile con le ricette adatte.

Ulteriori informazioni
“Chiacchierando con il produttore”: nuovo format di degustazione e abbinamento gastronomico al Milano Tasting Room

Metti una sera a cena. Ogni quindici giorni. Con una trentina di amici: persone simpatiche e pronte alla condivisione, unite dalla passione per il vino e la tavola. E, ogni volta, l’incontro con un diverso produttore, che racconta sé stesso, la sua passione, la sua storia e i suoi vini.

Ulteriori informazioni
I 50 migliori ristoranti del 2019

Nel corso di una cerimonia svoltasi martedì a Singapore, gli chef di tutto il mondo – ma soprattutto Europa e Americhe – si sono riuniti per sapere quali ristoranti sono stati nominati tra i 50 migliori al mondo nella rinomata 50’s World Best Restaurants. Leggi la lista completa.

Ulteriori informazioni
Apollo 11: cosa mangiavano gli astronauti nello spazio?

Il cibo a bordo dell'Apollo 11 rappresentava l'apice della tecnologia della fine degli anni '60, così come il modulo di atterraggio lunare o le tute spaziali indossate per le passeggiate lunari. A cinquant’anni dallo sbarco sulla Luna, scopriamo come i tubi di salsa di mele e stufato venivano abbandonati per pasti che potevano essere riscaldati dagli astronauti e consumati con vere e proprie posate d'argento.

Ulteriori informazioni
In Italia e nel mondo, lo Champagne è sempre di moda

Con quasi sette milioni e quattrocentomila bottiglie, l’Italia si conferma al quinto posto tra i paesi importatori. C’è una certezza nel mondo del vino, in Italia e nel mondo: lo Champagne non passa mai di moda.

Ulteriori informazioni
Lo Champagne tra arte e pubblicità

Ripercorriamo la storia dell’immaginario legato allo Champagne attraverso le immagini che lo hanno raccontato nel tempo, tra opere d’arte e poster pubblicitari.

Ulteriori informazioni
3 Vitigni autoctoni protagonisti del Rinascimento enologico della Campania

Campania felix, la chiamavano i Romani. Per la fertilità del clima, per la bellezza del paesaggio, per la mitezza del clima. E, ovviamente, anche per la piacevolezza della vita che un posto così favorito dagli dei permetteva di condurre. Non solo Tiberio, dunque, che di Capri fece il suo personale santuario, ma tantissimi patrizi romani elessero questa parte d’Italia a simbolo della loro dolce vita.

Ulteriori informazioni